Culligan Water Battle

Sport invernali outdoor e indoor

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Buoni motivi per praticare sport invernali outdoor, idee e consigli per allenamento indoor

In inverno gli sport outdoor possono subire una battuta d’arresto: con il freddo infatti tendiamo ad assecondare la voglia di rimanere a casa. Eppure, anche durante il periodo invernale, allenarsi all’aria aperta ha aspetti positivi e porta benefici alla salute.

L’allenamento all’esterno agisce positivamente sul buon umore: muoversi all’aria aperta a contatto con la natura stimola infatti l’attività cerebrale, rilassa la mente e favorisce il benessere psicofisico, aiutando anche il corretto ciclo sonno-veglia.

Fare sport outdoor aiuta anche a bruciare più calorie: con il freddo il nostro corpo tende a bruciare di più perché deve adattarsi alle basse temperature. Infine, rinforza il sistema immunitario, aiuta a contrastare stanchezza, influenze e malattie da raffreddamento.


Quali sono gli sport ideali per l’inverno?


Tra i migliori sport invernali da poter praticare outdoor troviamo:

Running. La corsa è un’attività aerobica che allena il sistema cardiovascolare e respiratorio, apportando benefici a tutto l’organismo. Si può praticare ovunque, basta indossare scarpe adatte e un abbigliamento tecnico che faccia traspirare.

Footing. Questa attività è sicuramente più semplice e accessibile a tutti: si può camminare in qualsiasi momento e luogo, qualunque sia il livello di allenamento di partenza.

Sport su neve e su ghiaccio.
Sci, sci di fondo e pattinaggio su ghiaccio sono i protagonisti dell’attività sportiva invernale: ottime attività per bruciare calorie, trascorrendo ore all’aria aperta. Maggiore è l’intensità con cui si praticano, più elevati saranno i benefici sulla salute sulla forma fisica.

Bicicletta. Chi pratica ciclismo può tranquillamente continuare anche in inverno, avendo cura di coprire bene testa, mani e piedi. Sarebbe importante cercare di non fermarsi. Per evitare di prendere freddo: meglio scegliere un giro più breve, ma ad una maggiore intensità.


E per chi preferisce l’allenamento indoor?

Se non siete amanti dell’allenamento all’aperto, ma non volete rinunciare a mantenervi in forma, esistono molti esercizi che potete praticare all’interno delle vostre abitazioni.

Prima di tutto, trovate la vostra routine anche nell’allenamento a casa: un luogo da dedicare allo sport, esercizi e workout adatti alle vostre esigenze, che vi piacciano davvero, per essere più motivati nell’allenamento, divertirvi e sentirvi bene con voi stessi.

In rete troverete moltissimi professionisti e palestre che propongono consulenze e vari tipi di allenamento tramite Applicazioni – dallo yoga ai workout ad alta intensità – con personal trainer dedicati che vi seguiranno passo passo. Anche su Youtube e Instagram moltissimi professionisti del settore si sono messi a disposizione di follower, postando video di allenamenti o sessioni live.

Insomma non c’è che l’imbarazzo della scelta.
L’importante è trovare quello che più vi piace e iniziare il workout!

L’idratazione
Un po’ perchè con il freddo si sente meno lo stimolo della sete, un po’ perchè si suda meno, in inverno il tema dell’idratazione viene poco considerato.

In realtà è sempre importante reintegrare i liquidi che si sono persi durante l’attività fisica outdoor, soprattutto in inverno.

L’acqua affinata, depurata e sicura, è buona e sostenibile perché a km0, e ottima da bere dopo l’allenamento per reintegrare tutti i liquidi.
Ottima idea quella di preparare tè o tisane per avere a portata di mano una bevanda calda e ristoratrice durante l’allenamento.

Potrebbe interessarti anche…

L-atleta-vincente

L’atleta vincente?

Beve tanto e ha un cuore “green”
Non c’è performance vincente senza corretta idratazione, il vero carburante del corpo umano.

indiana water battle

Quanto sei Water Warrior?

Sei consapevole della tua impronta ambientale? L’inquinamento plastico è un’emergenza a livello planetario che in Italia non è ancora abbastanza sentita.

Torna su

Fuori da questo mare di plastica

In questo e-book troverai la stima del danno ambientale e dei rischi connessi per la salute, ma anche le soluzioni per uscire fuori da questo mare di plastica!

Culligan donerà 200 borracce al raggiungimento dei 5000 iscritti e concederà un impianto per l’erogazione d’acqua in comodato a una scuola.

Al momento siamo 2146 iscritti!
Ne mancano 2854 per completare la missione.